Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

  
L’Istituto deve il suo nome al Prof. Domenico Berti (1820 – 1897), illustre accademico piemontese e Ministro dell’Istruzione nel 1863. Dai registri conservati nell'archivio storico dell’Istituto recanti l'intestazione "Società Femminile di insegnamento per le aspiranti Maestre" risulta che le attività di detta Scuola risalgono al 1848, quando Domenico Berti, constatata la carenza di valenti insegnanti donne, istituisce nel suo appartamento privato un “Corso di preparazione gratuita per le maestre” e vi tiene un ciclo di lezioni. Nel 1883-84 la scuola è trasformata in Scuola Normale Pareggiata e assume la denominazione di “Società Femminile di insegnamento per le aspiranti Maestre”. Alla fine dell’Ottocento diventa scuola governativa e offre un percorso formativo articolato in tre anni di scuola complementare e tre anni di “normale”. Con la riforma Gentile la Scuola Normale diventa Istituto Magistrale ordinato in quattro anni di scuola inferiore e tre di scuola superiore al termine del quale si consegue l’abilitazione magistrale.
Dal 1928 l’Istituto trova sede in via Duchessa Jolanda, con brevi spostamenti dovuti a vicende belliche.
Dal 1990, ai sensi dell’art. 3 della Legge n. 341 è prevista l'istituzione di uno specifico corso di laurea per la formazione degli insegnanti di scuola materna ed elementare, finalità sino a quel momento perseguita dai corsi di studio delle scuole magistrali e degli Istituti magistrali.
Nel 1996 l’Istituto “D.Berti” coglie le possibilità offerte dall’evoluzione normativa che prevede l’istituzione di sperimentazioni quinquennali con accesso a qualsiasi corso di laurea e modifica il suo impianto curricolare con le sperimentazioni liceali Brocca – indirizzo Socio-psico-pedagogico e Linguistico - e il Liceo delle Scienze sociali. L’apertura alle nuove esigenze di aggiornamento metodologico-didattico e di innovazione scientifico-tecnologica segna per l’Istituto l’inizio di un trend di crescita tuttora in corso. La necessità di ulteriori spazi dà luogo nel corso degli anni successivi all’annessione dell'Istituto Gramsci di via Bologna, all’istituzione di succursali in corso Allamano e poi in via Moretta e a un progressivo ampliamento nell’edificio a fianco appartenente alla ex scuola media “G.Pascoli”. Dal 2006 il Berti ha un’unica sede in via Duchessa Jolanda.
Dall’a.s. 2010-2011, con l’entrata in vigore della Riforma del secondo ciclo d’istruzione, sono attivi tre percorsi liceali del nuovo ordinamento: il Liceo di Scienze Umane, il Liceo di Scienze Umane opzione economico-sociale e il Liceo Linguistico.